Archivio mensile:agosto 2016

Caffè e trucioli di sole di Federica Di Iesu

Buon pomeriggio, oggi recensisco il libro ricevuto dalla gentilissima Federica Di Iesu.Ho già letto “Carino ma non è il mio tipo” scritto dalla stessa autrice.

Caffè e trucioli di sole

di Federica Di Iesu

51xEpxCBYVL._SX355_BO1,204,203,200_TRAMA

Anna, Carol, Alessia e Irene sono quattro cugine molto legate che si troveranno a dover affrontare una serie di istruzioni lasciate da nonna Edda, da poco deceduta. Questa sorta di caccia al tesoro le condurrà verso intrecci ed equivoci che avranno un risvolto inaspettato: verrà svelato il segreto di Edda.

RECENSIONE

“Caffè e trucioli di sole” è stata una tra le letture che ho più amato quest’estate. Recensire questo libro per me non è affatto facile, il rapporto che ho con le mie nonne è unico e insostituibile,leggendo  mi sono mancati tantissimo i miei due nonni che purtroppo non ci sono più. La storia è molto originale, quattro cugine si ritrovano a casa della nonna Edda, scomparsa da poco ; sono una totalmente diversa dall’altra, l’unica cosa che le accomuna è l’amore per la nonna, un amore puro e sincero. Tornano nella casa di Nonna Edda, dove passavano le loro giornate fin da bambine a giocare insieme; grazie alla collaborazione di Rachele, una vecchia amica di Edda, le ragazze si trovano in una vera e propria caccia al tesoro, organizzata dalla nonna quando ancora era in vita. Un gioco divertente e intrigante che porta le quattro cugine a sentirsi vicini all’ormai defunta nonna. L’autrice ha avuto un’idea, a parer mio, geniale ed ha saputo organizzarla bene in modo da non essere troppo surreale o banale. Un libro che parla di unione, di famiglia e di amore autentico, leggerlo mi ha fatto pensare ai miei nonni,a quanto io tenga a loro, mi ha ricordato i vecchi tempi in cui io e le mie cugine stavamo sempre insieme, a volte un velo di malinconia si intrufolava nei miei pensieri, quanto avrei voluto che il rapporto con le mie cugine diventasse come quello delle protagoniste. Sicuramente una lettura piacevole a tratti spassosa, un libro che ti libera la mente che ti coinvolge totalmente.Ammiro l’introduzione di personaggi sempre nuovi e ricchi di qualità e sorprese, in quanto credo che dover sviluppare molte personalità tutte diverse tra loro in un solo libro sia molto difficile, invece l’autrice ci riesce benissimo senza mai trascurare  niente e nessuno. Libro consigliatissimo!

 Se la dolcissima autrice me lo permette vorrei dedicare questo libro,ai miei due nonni Giuseppe e Giovanni che sono volati in cielo  e che amo con tutta me stessa.

A presto con una nuova recensione, Stefania.

Emma Braccani: perchè io non posso

Buonasera 🙂

Finalmente posso pubblicare la recensione di questo libro che mi è stato dato direttamente da Giulia Bacchetta, l’autrice. Avevo già parlato di questa scrittrice e di questo libro in un post  qualche mese fa adesso dopo averlo letto posso finalmente recensirlo.

Emma Braccani: perchè io non posso.

emma

RECENSIONE

Emma Braccani: perchè io non posso lo definisco un  bel libro nonostante tratti un tema orribile, una questione complessa e purtroppo fin troppo diffusa: la violenza. La protagonista Emma Braccani è un adolescente costretta a vivere una situazione terribile, un vero e proprio dramma familiare. Emma convive con la tirannia del padre, insieme alla mamma Rosa, una donna dolcissima ma debole che subisce, senza avere la forza per difendersi, e insieme a Marta, la sorella maggiore, estroversa e ribelle. La violenza di un padre tiranno, l’abbandono da parte di chi si è ritenuto amico e invece non lo era, la mancanza di amore sono tutti elementi che rendono Emma una ragazza forte e matura che cerca in tutti i modi di denunciare il padre.  Roberto ( il padre) è senza dubbio il personaggio che più ho odiato, il comportamento disgustoso che riserva alle sue figlie e alla moglie mi ha fatto rabbia, mi ha fatto pensare a tutte quelle donne che subiscono ogni giorno questo tipo di violenze e che non hanno il coraggio di denunciare. La minuziosità delle descrizioni e dei dialoghi hanno suscitato in me sensazioni ed emozioni vere, questo libro in un certo senso mi ha aperto la mente, mi ha fatto capire che la cosa più giusta è denunciare, non bisogna mai lasciar correre.

 

“La sconosciuta della porta accanto” di Beth Miller. Recensione.

 

Buon pomeriggio 🙂 ,

oggi posso finalmente pubblicare qualcosina. Da circa un mesetto ho stretto una collaborazione con il sito “www.thrillernord.it”  (per chiunque volesse visitarlo vi lascio il link alla fine del post). La recensione che sto per farvi leggere è stata scritta da me ed è già stata pubblicata sul sito.

La sconosciuta della porta accanto

accanto

TRAMA

Da mesi Minette ha a che fare con dei vicini da incubo, che le hanno reso la vita un inferno lamentandosi in continuazione per il rumore provocato da Tilly, la sua bambina.
Ora finalmente i Milton hanno traslocato e Minette è felicissima quando scopre che nella casa accanto alla sua sta per trasferirsi Cath, madre di due bambini. Ben presto la nuova vicina diventa una persona speciale per lei, una confidente, un’amica e… la babysitter di sua figlia. Ma Cath, a differenza di Minette, si dimostra molto più riservata ed è riluttante a parlare del suo passato.
E quando Minette assiste a qualcosa di irripetibile, inizia a chiedersi se conosce davvero la sua nuova vicina di casa.

RECENSIONE

Un thriller intrigante che riesce a coinvolgere totalmente il lettore. La lettura dei primi capitoli è andata un po’ a rilento, ma non appena la trama ha cominciato ad infittirsi, non sono più riuscita a staccarmi da questo libro. Le descrizioni sono ben curate e dettagliate, rendono la storia ancora più interessante e coinvolgono totalmente chi legge.
Molti colpi di scena e capitoli che lasciano con il fiato sospeso incuriosiscono il lettore e lo spingono a continuare fino alla fine della storia.
Un libro che sottolinea il concetto “l’apparenza inganna”, chi sembra perfetto in realtà non lo è. L’elemento chiave di questo libro è la suspance, è tutto un susseguirsi di eventi misteriosi che portano a un finale molto carino, e, anche se avrei preferito qualcosa di più sconvolgente, sono comunque molto soddisfatta.
Una lettura leggera e scorrevole, perfetta per le vacanze estive.

Link sito ThrillerNord: http://www.thrillernord.it/index.html

“Carino ma non è il mio tipo” di Federica Di Iesu.

Buon pomeriggio, finalmente dopo alcune settimane di pausa posso aggiornare il mio blog. Per adesso sono in vacanza e mi è molto difficile stare al computer. Oggi voglio parlarvi di un libro che ho apprezzato moltissimo. “Carino ma non è il mio tipo” mi è stato regalato dalla gentilissima autrice Federica di Iesu, l’ho ricevuto qualche settimana fa ma solo ieri ho avuto l’occasione di aprire il pacchetto. Mi è stato anche inviato il libro vinto nel giveaway “Caffè e trucioli di sole” che non vedo l’ora di iniziare.

Carino ma non è il mio tipo

Recensione

Questo libro mi ha incuriosito fin da subito, so che non bisogna giudicare un libro dalla copertina ma già a primo impatto mi è sembrata una lettura semplice e carina.Iniziato ieri pomeriggio e finito adesso. 24h di puro divertimento. Stavo già leggendo “il mio splendido migliore amico”, solitamente non abbandono mai una lettura per un altra ma dopo il primo capitolo, la storia di Sabrina mi è piaciuta così tanto da interrompere tutto e immergermi completamente nella vita di una 35enne disoccupata, single e decisamente maldestra.Sabrina cerca lavoro, in un Italia in crisi, riesce a trovare un’occupazione ma nel frattempo incontra un ragazzo. Leonardo, un muratore, un ragazzo perfetto, a parer mio; (ho un debole per i muratori,lo ammetto!). Ho amato ogni singolo capitolo di questo libro, è una lettura leggera e scorrevole, consigliatissima per chi vuole rilassarsi e vuole anche svagarsi. Ho apprezzato moltissimo la “parte comica”, l’ho adorata, alcune situazioni sono state veramente divertenti; quando un libro riesce ad emozionarmi e nello stesso tempo a farmi ridere mi ha totalmente conquistata e difficilmente riuscirò a togliermelo dalla testa!

Grazie ancora Federica, un bacio!

13977908_10208631633246721_1660100200_o